Come ho iniziato a vendere e far vendere in Qatar

COME VENDERE IN QATAR NON PERDENDO SOLDI 
COME SUCCEDE AGLI SPROVVEDUTI”.
 
 


Lo sapevi che nei 3 minuti che dedicherai alla lettura di questa Sales letter, 
deciderai come far crescere il fatturato della tua azienda come hai sempre desiderato?

 
Conviene davvero aspettare che tutto succede o INIZIARE AD AGIRE?
 
In Italia chiudono 16 aziende ogni ora, 
390 al giorno.
Invece una piccola quantità di imprenditori allo stesso tempo, ha registrato un aumento degli utili del 27%
 
C’è un fattore X in comune a tutti questi imprenditori con Rolex – Ferrari ecc…
 

… E io ne parlerò in questa lettera e nelle prossime e che riceverai

 

Penso che l’attuale contesto sia questo:

Il mercato si sta spostando sempre più sul mondo
digitale e nei mercati esteri
e la lista è veramente
lunga.
 
Con questa lettera ti voglio portare a incisive riflessioni sopratutto per il business estero...

 

Nel mondo digitale parliamo di Facebook ,
YouTube, Linkedin, Instragram, Twitter, le mail e
tanti altri social, c’è veramente da perderci la testa.
 
Nessun imprenditore ed essere umano potrà tenere
tutto sotto controllo, infatti se tu volessi governare
tutti questi social ti occorre avere dalle 3 alle 5 persone e molto esperte. Ma se non hai queste
persone, devi pur da qualche parte iniziare, magari
delegando, altrimenti ti sentirai sempre confuso e
in pericolo,
così come ero io prima di conoscere
meglio il mondo digitale e i mercati esteri
 
Questo è
il mio consiglio per Te!
 
Devi iniziare e riuscire a padroneggiare almeno una
fonte di questo traffico.
Questo è per parlare del mondo On Line, ma
potremmo parlarne per giorni interi.
 
Come dice Perry Marshall il mondo sta letteralmente cospirando e frantumando la tua attenzione e la focalizzazione su diversi rivoli, diminuendo l’efficacia e renderla pari a zero. Il mondo ti offre questo, quasi come un senso di colpa, perché sarai preso dalla sindrome gigantesca di tutto quello che stai facendo e dalle decisioni che dovrai prendere.
 
Ma andiamo avanti…verso un argomento che più ti rappresenta!!!

 

 

Se invece parliamo del mondo Off Line, mi viene di
raccontare la mia storia.
 Sono partito per
internazionalizzare la mia azienda e sopratutto
vendere i miei prodotti accatastati nei magazzini e
risolvere la situazione sia commerciale che
finanziaria, con scorte di magazzino non più gestibili, 
fornitori e banche che chiedevano giustamente i loro soldi, l’erario che mi metteva nella condizione di perdere la lucidità e non potermi  concentrare alla produzione e vendita.
 
 Ho consumato 3 anni e speso oltre
250.000 €uro, prima di trovare il paese giusto e i contatti giusti per iniziare a fare le prime vendite.
Non ero tra l’altro una frignetta mezza sega come
alcuni che provavano a vendere. “ io volevo e
dovevo riuscire”.
Vagavo da un ufficio ad un altro, da una zona ad
un’altra, mi scontravo con i responsabili d’acquisto
di tutte le nazionalità, non voglio essere razzista,
ma avvolte era da farla a testate, ma poi ho capito
che tutto cercavano tranne che comprare da me, avevano già i loro accordi e spesso, accordi sottobanco…
 
Dopo 3 lunghi anni ancora non avevo
guadagnato un soldo, anzi avevo sperperato quelli
che avevo accantonato.
Non mi restava altro che arrendermi e gettare la
spugna, e in questo caso gettarla nel Mar del Golfo 🙂. Al diavolo l’estero, agli arabi, indianini, filippini ecc…ecc… pensavo! 
 
Ma questo mi faceva
paura perché pensavo al “ futuro della mia azienda,
al mio e al futuro della mia famiglia,” quando…un giorno un grosso imprenditore, oggi anche mio
amico, mi ha fatto conoscere una persona di una
famiglia reale qui in Qatar, che tra l’altro con
questo sceicco non combinai mai un cazzo, ma mi è servito
per capire che il vero business e i soldi qui ci sono. 
E nonostante fossi ormai scoraggiato e diffidente
ho deciso di continuare e investire gli ultimi
risparmi, alla fine non sarei certo morto… Cosa
avevo da perdere?
 
Con mio stupore ho capito che quell’uomo
conosceva i segreti di come vendere in questi paesi
e mi anticipava ogni problema che stavo vivendo. 
Perché avvolte, sai il vero problema non è avere il prezzo migliore o il miglior prodotto o poter dire io produco 100% in Italia e son il Top dei Top. Di questo avvolte non se ne fottono minimamente. 
Il segreto sta nel creare relazioni e per far questo avvolte occorrono anni ed anni e tanto denaro.
 
Sono passato così da una [situazione di
sconforto e perdita]
a una [situazione
desiderata]
in meno di sette mesi tutto ha iniziato a
prendere la via che apre le porte del futuro. Più avanti in questa lettera vedrai alcuni dei lavori affidati ad aziende italiane che guido qui in Qatar.
 
E avvolte penso, come sarebbe se tutte le piccole e medie
imprese,compresa naturalmente la tua, potessero
provare questa situazione da tutti desiderata?

 

-# Fatturato in crescita e in proporzione in crescita
anche gli utili,
-# Iniziare da un paese e poi espandersi anche in
altri,
-# Non sentirsi sulle spalle la montagna di problemi
che attanaglia l’Italia,
-# Non avere il problema della situazione
commerciale e finanziaria e vivere
nell’abbondanza,
-# Non avere i fornitori e le banche sempre
attaccate al collo ed essere con il fiato sofferente e sentirti un fallito.

 

E’ ora di sentirti alla guida di una azienda più forte dei tuoi competitor e, mentre loro si sbattono ogni
giorno a situazioni increscenti, star dietro a clienti
che non pagano e rincorrere il fatturato che non
arriva, rischiando di mandare a 
puttane tutto il
lavoro e i sacrifici personali e familiari.
 
Bene, il primo semestre sta per concludersi, ci accingiamo
ad affrontare altro semestre e a fare le analisi.
Ora la cosa da fare è andare a compiere il lavoro
che ad ognuno ci spetta.
 
Non dico che i clienti stanno aspettando te, ma
la concorrenza potrebbe arrivare prima te … !!!
Per venire a fare dei capolavori come quelli abbiamo già realizzato e che vedrai in questa lettera.

Se hai seriamente l’intenzione di fare
il primo passo
verso il Qatar
questo è il
momento di partire.
Tra l’altro questo
paese in questo
momento storico, per alcuni si chiude un business, invece per noi,
aziende italiane si apre una opportunità storica, e
potrai anche tu mettere nel tuo biglietto da visita
che sei presente anche in Qatar. 

Non perché devi
fare il gradasso, ma sicuramente ti aiuterà ad

acquisire autorevolezza anche in Italia, sia con i già
tuoi clienti o futuri clienti e perché no… anche verso
i tuoi fornitori!
Ma prima di chiudere, cosa portarsi a casa di
questa lettera? 

 

Qual’è la capacità più preziosa del XXI secolo?
Io penso che sia il digiuno. 
Perché e in che modo
tu starai pensando…

Digiuno significa astenersi dal mangiare. Potrei
intendere astenersi dal mangiare per un giorno alla
settimana, bevendo tanta acqua… e, raccomando
questa disciplina che sicuramente fa molto bene al
fisico e alla mente.
Ma questa pratica si può anche applicare
ampiamente ad altre cose.
 
Faccio un esempio,
astenersi dall’utilizzo dal cellulare, dai social, dalle
mail, almeno per un giorno e dedicarsi di più alla
riflessione, allo spirito, alla meditazione e alla
programmazione della propria azienda, pensando a dove 
puntare il business del futuro.
 
Possiamo anche ampliarla al lavoro… in che
senso?


Nel senso che bisogna digiunare almeno un giorno
dei problemi aziendali,
dalle stesse situazioni
sempre uguali e l’indomani del digiuno fare la 
scelta giusta, dedicarsi veramente a quello che
può fare la differenza in azienda.
 

Puoi anche decidere di continuare così com’è,
importante è averne la consapevolezza e prendersi
la responsabilità della scelta che farai!
 
– Se invece la tua scelta va verso un nuovo
programma, un nuovo mercato con nuovi progetti e
ambizioni, beh… allora il digiuno deve servire a
mettere l’elica a tutta spinta e far si che di metterti
al lavoro per essere presente anche tu in Qatar.

 

Il mio digiuno è anche fermarmi e leggere le lettere
e le testimonianze che mi arrivano dagli
imprenditori che hanno avuto il coraggio,
l’ambizione di investire in Qatar e oggi raccogliere i loro fatturati,
lavorando su progetti di ville della famiglie più
autorevoli del paese.

 
Oggi vedere le loro
testimonianze di
successo e sapere che
anche altri lo possono
fare è espressione
piena di felicità.
Alcune ville private di famiglie autorevoli e famiglie reali
 
Shika Mouza Ben J. Al Thani
Palace
 
 
Shika Shika Ben J. Al Thani
Palace
 
 
Sheik Talel Ben J Al Thani
Palace
 
 
Shik Ali Abdullah Al Thani
Palace
 
 
Shik Mohamed Ben Thamer Al Thani
Palace
 
 
Mr. Thamer Al Maadheed
Palace
 
 
Mr. Khaled Al Ali Al Maadheed
Palace
 
 
Mr. Mansour Nassar Al Atia
Palace
 
 
Mr. Tarek Nassar Al Atia
Palace

 

  Prima di lasciarti, tre domande che nessun
consulente/commercialista o passa carte, chiamalo
come vuoi… ti farà mai!!!

  1. 1)  Qual’è la difficoltà più grande che hai incontrato
    con il tuo lavoro?
     
  2. 2)  Quanto è difficile trovare il modo per risolvere
    questa difficoltà? 
     
  3. 3)  Cosa implicherebbe per te personalmente e per
    il futuro della tua azienda il poter risolvere
    questa problematica?
– Se hai trovato la risposta, OTTIMO Bravo!
 
– Se non hai trovato ancora la soluzione, ma ci stai lavorando… BENE!
 
– Se invece non affronti il problema, perché sei
sopraffatto da urgenze, paure, sofferenza
economica e non vuoi affrontare la situazione,
allora questa problematica mi dispiace dirtelo, ma
sarà per sempre il tuo problema e non ti porterà a niente di buono.
 
Spero che nel mio prossimo digiuno ci sia anche la
tua testimonianza di successo e che un giorno
potrai comunicare al tuo consulente che hai trovato
le risposte alle tre domande, così come ho fatto io,
anche se lui non te li ha mai poste.
 
In ogni scelta, situazione, strategia bisogna usare
sempre in azienda il codice verde e il codice
rosso, ma di questo ne parleremo nelle prossime
sales letter.
Come parleremo nelle prossime anche della collaborazione nata tra NTS e studio Avv. Pavan, per sempre meglio offrire alle aziende italiane, un supporto ben strutturato, al fine di rendere concreta la tua presenza in Qatar.
 
Se vuoi saperne di più, conoscere il modo di come
essere guidato e posizionare i tuoi prodotti in
Qatar…
 
Ora,
Scrivimi nella mia mail personale, mi comunichi
tuoi contatti personali, ti richiamerò io.
 
Prima di chiamarti ti invierò una mail o un
messaggio per fissare un appuntamento, non voglio disturbati e non voglio che, sia tu che io perdiamo del tempo prezioso.
Per me prezioso perché devo gestire i contratti in corso e iniziare una nuova selezione di fornitori,perché con il tempo bisogna scegliersi i clienti ma anche i fornitori…massaggio Chiaro???
 
Ora è arrivato il momento di preparati se anche
tu già da subito, vuoi iniziare a presidiare con
forza in un paese che oggi ti offre tante
opportunità.
 

 

E ricorda:
Stringi rapporti con i migliori
Vendi la tua merce

Porta i soldi a casa
Ci vediamo in questa parte del mondo.
Intervistato nelle riviste:
 

NTS International Group Ltd
www.ntsinternational.com
ninotomasino@ntsinternational.com
Facebook: puntoalqatar
Skype: ninotomasino
 
Italy Tel +39 328 9629269 WhatsApp e Imo
Qatar Tel +974 50490697

0 Comments

Leave Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *